...attendere...

ARGENTINA - INFORMAZIONI UTILI

ARGENTINA INFORMAZIONI UTILI
L’Argentina, nota per essere la Terra del tango e dei gauchos, è il secondo stato sudamericano per grandezza e comprende un territorio così esteso che vi sorprenderà per la varietà di paesaggi che potrete esplorare e panorami da ammirare! Dalle vette delle Ande fino alla famosa Pampa, dai maestosi ghiacciai della Patagonia, tra cui spicca il famoso Perito Moreno, alle impressionanti cascate del Parco Nazionale Iguazu’, divise tra Argentina e Brasile…fino ad arrivare alle fine del Mondo!
La capitale, Buenos Aires, sorprende per il suo carattere Europeo e cosmopolita. Non potrete non visitare i suoi quartieri, i famosi barrios, tra i più noti la Boca, che si caratterizza per i colori sgargianti dei suoi edifici e la Recoleta per la sua atmosfera retrò.
Esplorare l’Argentina significa anche apprezzare la sua cucina, dove la carne la fa da padrona, affiancata sempre più dai vini argentini, sempre più apprezzati a livello internazionale, tanto che in Marzo si celebra la Festa Nazionale della vendemmia.

Lingua: spagnolo

Formalità di ingresso: Necessario Passaporto in corso di validità. Le competenti autorità locali non richiedono che il passaporto abbia una durata residua minima. Considerato tuttavia che il limite per i soggiorni turistici è di 3 mesi, con possibilità di chiedere una proroga fino a sei mesi, si consiglia di viaggiare con un passaporto che abbia una durata residua di almeno 6 mesi.
Visto d’ingresso: non necessario per soggiorni turistici inferiori a tre mesi.

Moneta e forme di pagamento: La moneta è il Peso Argentino (ARS). Ogni Peso è composto da 100 centavos. Circa 5,2 pesos corrispondono a 1 euro. In tutte le grandi città del Paese è possibile trovare bancomat per il prelievo di moneta locale.

Elettricità: si trovano due tipi di prese di corrente, uguali a quelle italiane e a lamelle piatte, per cui è necessario munirsi di specifico adattatore.

Sanità: Gli standard qualitativi delle strutture sanitarie, pubbliche e private sono, nel complesso, soddisfacenti. L’assistenza a pagamento è di ottimo livello. Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. E’ consigliabile portare con sé i propri medicinali specifici, sono sempre utili repellenti per le zanzare e creme solari protettive soprattutto per chi sceglie la Patagonia.
Nessuna vaccinazione obbligatoria è richiesta. Si consiglia la vaccinazione contro la febbre gialla a coloro che intendano visitare la zona delle cascate di “Iguazu’” quando il soggiorno è più lungo di quindici giorni.

Telefoni: Per chiamare l’Italia si deve comporre lo 0039+ prefisso della città + il numero telefonico. Se vengono effettuate telefonate intercontinentali, si consiglia di acquistare un scheda pre-pagata internazionale.

Fuso orario: -4 ore rispetto all'Italia; -5 ore quando in Italia vige l'ora legale.

Clima: il Paese, molto esteso in latitudine, è situato nell'emisfero sud e le stagioni sono invertite rispetto all'Italia.
A nord-est il clima è subtropicale, a sud, nella Terra del Fuoco, freddo. Per un tour completo dell’Argentina, i periodi più indicati sono quelli primaverile (marzo-giugno) e autunnale (settembre-dicembre), grazie alle temperature più miti. Inoltre da marzo a ottobre si possono avvistare i pinguini di Punta Tombo, fino a metà dicembre le balene di Penisola Valdès. Chi invece volesse estendere il proprio viaggio e raggiungere l’Antartide, può farlo solo da gennaio a marzo, periodo in cui, a Mendoza, si celebra la grande Festa Nazionale del Vino.

Mance: Sono d’uso comune sia nei ristoranti che in favore di guide turistiche ed autisti.

Trasporti: Voli intercontinentali dall’Europa sono effettuati da numerosi operatori, quali Lufthansa, Alitalia, Iberia e Areolineas Argentinas. Proprio quest’ultima compagnia effettua voli diretti da Roma a Buenos Aires. L’aeroporto internazionale Ministro Pistarini si trova vicino a Buenos Aires, in località Ezeiza: dista circa 47 Km dalla capitale, a cui è collegato tramite un servizio di taxi e autobus. L’aeroporto nazionale, invece, è l’Aeroparque, ben collegato con bus/navetta all’aeroporto internazionale.

Mobilità: possibilità di visitare il Paese noleggiando un’auto in autonomia con patente internazionale. Buona la rete dei trasporti locali: autobus che uniscono le principali località e metro a 5 linee nella capitale Buenos Aires.