...attendere...

ISOLE COOK - INFORMAZIONI UTILI



La magia delle isole del Sud Pacifico è ricca di leggende e racconti che incantano da secoli. Le diversità culturali e la bellezza delle isole, che giacciono nell’immensità dell’oceano, hanno ispirato autori ed artisti. Le Isole Cook si trovano nel cuore della ricchezza culturale del Pacifico ed hanno conservato le tradizioni di un tempo. Come un elegante collana di perle, le isole Cook sono sparse nelle calde acque dell’oceano, 15 isole in un’area che si estende per 2 milioni di Km quadrati. Situate nel Triangolo Polinesiano, le isole sono piccole di dimensioni ma grandi nello spirito. Le isole principali sono Rarotonga ed Aitutaki. Due isole diverse ma ciascuna regala un’esperienza unica ed emozionante. All’arrivo non si è preparati a tale bellezza ed intensità, alle vibranti lagune, ai colori dalle molteplici sfumature, al calore della popolazione ed al verde della vegetazione punteggiata da fiori. Il visitatore è accolto dal profilo frastagliato della montagna centrale di Rarotonga che spunta dall’immensità dell’oceano. Si è avvolti dall’atmosfera incantata di un luogo remoto che ha conservato l’autenticità e fascino del passato. Le altre isole dell’arcipelago si suddividono in due gruppi: il primo comprende le isole di Atiu, Mitiaro, Mauke, Mangaia, Palmerston, Manuae e Takutea. Sono di origine vulcanica, fertili e discretamente popolate mentre il gruppo delle Northern Cook, formato prevalentemente da atolli corallini scarsamente popolati e difficili da raggiungere includono Panrhyn, Manihiki, Rakahanga, Puka Puka, Nassau e Suwarrow.
Rarotonga è la più grande ed ospita la maggioranza della popolazione, l’aeroporto internazionale, la capitale Avarua, alberghi, ville private ed una selezione di ristoranti e cafè distribuiti lungo il perimetro dell’isola. A circa 220 Km a nord di Rarotonga, a meno di un’ora di volo, si incontra la spettacolare Aitutaki, una delle più suggestive, intense e vibranti lagune del mondo.

Atollo di Aitutaki

L’atollo di Aitutaki si distingue per la spettacolare laguna azzurra, una perla di rara bellezza nel cuore del Sud Pacifico. 
Percorrendo le tiepide acque cristalline della laguna con la barca, si susseguono intense sfumature di turchese, che si alternano con il bianco ed il blu. Sono interrotte da qualche affioramento di sabbia che sembra galleggiare in perfetta sospensione tra il cielo ed il mare. Luoghi accessibili con un’imbarcazione e raggiungibili tramite le escursioni che vengono effettuate giornalmente dalle organizzazioni locali.
L’isola principale presenta dei punti panoramici che regalano una vista mozzafiato della laguna e del reef. Si caratterizza dal colore verde intenso e dalle piccole case degli abitanti che conservano ancora le tradizioni di un tempo.
Dall’isola si sviluppa una collana di isolotti affioranti che bordano la laguna. Sono protetti dal reef che da millenni custodisce un labirinto sottomarino multicolore, grazie ai coralli e pesci tropicali.
L’ospitale popolazione accoglie i visitatori e li proietta in un mondo remoto dove l’atmosfera dei Mari del Sud è immutata nel tempo, scandita dalle melodie dei canti e dalle coinvolgenti e tipiche danze del Pacifico.
Si ha la sensazione di essere avvolti dal profumo della terra, del mare e del mondo sommerso che, grazie alle immersioni ed allo snorkeling, svela a pochi fortunati i suoi segreti.
Le emozioni si susseguono grazie alla magia dell’alba, che si rispecchia pigramente nel mare piatto, e dall’acceso tramonto, che dà il benvenuto alla notte, dove le stelle e il suono del frangersi delle onde sul reef in lontananza sono le uniche protagoniste.
Aitutaki sprigiona una grande energia ed allinea il corpo e la mente in perfetta sintonia.
E’ comprensibile che nel 1789 l’equipaggio del Bounty, l’imbarcazione capitanata dall’inglese William Bligh, rimase ammaliato dall’incanto dei luoghi e dalla popolazione, quando fu scoperta per la prima volta.
Il visitatore è avvolto dallo stesso fascino e mistero di allora che la popolazione ed il mare hanno custodito nel tempo. La laguna, dalle dimensioni di 19 km di larghezza e 18 di lunghezza, è bordata da isolotti di sabbia punteggiati da palme che si affacciano sul reef esterno. L’escursione in barca è uno dei modi migliori per esplorare la bellissima laguna di Aitutaki e per scoprire uno dei posti più incantevoli del mondo: One Foot Island.
One Foot Island è un isolotto da cui si diramano degli affioramenti di sabbia cangiante in mezzo al turchese e bianco della laguna. In lontananza si vedono gli altri isolotti, mentre si è avvolti dal bianco della sabbia e dal mare.
Sono organizzate  escursioni giornaliere che includono lo snorkeling e l’opportunità di rilassarsi sulle spiagge deserte. Si sosta ad Honeymoon Island, una lunga striscia di sabbia bianca con giovani palme da cocco, punto ideale per ammirare le conchiglie giganti e pesci multicolore. 
La sosta a One Foot Island prevede un picnic con barbecue a base di pesce fresco ed insalata. Un’esperienza indimenticabile ed impedibile durante la permanenza ad Aitutaki. 
 
DOCUMENTI
Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ritorno.

MONETA
Dollaro Neozelandese (NZD).

LINGUA
Ufficiale l’inglese, parlato un dialetto maori.

CORRENTE ELETTRICA
110 o 230 volt; con prese di raccordo.